martedì 24 aprile 2012

Il mio polpettone!!!!!!!!!!!!!




Queste sono le dosi che faccio io sono abbondanti, ma i miei figli sono famelici quando si tratta di polpettone e, comunque, lo faccio come piatto unico accompagnato da patate ed una bella insalatona mista....
g 700 macinato misto, 1 pacco di pan carrè, 4-5 uova (dipende da come sono, oggi erano un po' più piccole e ne ho messe 5), 4/5 cucchiaiate abbondanti di grana grattugiata dipende dal numero di uova 1 etto di prosciutto cotto, 4 sottilette, 1 spicchio di aglio, prezzemolo, sale e pepe....
Trito nel bimby, o altro robot, il pan carrè + aglio+ prezzemolo amalgamo bene con gli altri ingredienti, se si  prepara con un po' di anticipo è più buono perchè prende più sapore ..... divido l' impasto in 2.
Appiattisco con le mani bagnate il pastone su carta da forno leggermente inumidita poi sopra metto il prosciutto cotto e le 2 sottilette spezzettate e distribuite in maniera uniforme..
aiutandomi con la carta forno arrotolo il tutto e poi passo nel pangrattato aggiustando la forma....ripeto l' operazione con l' altro che, se non serve, puo essere congelato.
Si può arricchire aggiungendo delle foglie di spinaci freschi

 Per la cottura  forno ventilato a 200° per 40 min. 

E buon apetito!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

giovedì 19 aprile 2012

POMODORI RIPIENI DI RISO CRUDO

Pomodori ripieni di riso crudo


Questa è una ricetta veloce, facile e molto adatta all’ estate, speriamo venga!
Sono ottimi anche freddi
Servono dei pomodori ramati sodi, 1 cucchiaio di riso crudo per ogni pomodoro
sottilette, erbe aromatiche

Dopo aver lavato i pomodori si toglie la calotta, si svuotano, si salano e si mettono a testa in giù per far perdere un po’ di acqua di vegetazione.
mettere in un mixer insieme ad uno spicchio di aglio, prezzemolo, basilico e origano, tritare in piccole parti, unire della passata di pomodoro, aggiungere il riso crudo,  abbondante grana padano ed un po'  di olio extra vergine.
Questo ripieno va distribuito nei pomodori  che vanno posti in una teglia leggermente unta,

quindi coprire
con un po’ di sottiletta e le calotte dei pomodori….

il tutto va infornato  a 200° per 40-50 min.




lunedì 16 aprile 2012

FILETTO DI PESCE PERSICO


Il pranzo quotidiano è sempre un problema, soprattutto, se si vuole variare con gusto e leggerezza
Questa ricetta è della mia amica Gina che ce l' ha preparata in  una calda giornata d' agosto nella sua casa al mare.
Grazie Gina.
Allora sembra complicata, ma non lo è.....
Iniziamo con il preparare una panura come questa
così composta: pane raffermo, eguale quantità di rigatino e grana padano, capperi, aglio, basilico e prezzemolo
purtroppo non posso indicare le proporzioni perchè faccio ad occhio......
mettere un po' di olio in una teglia dal diametro di cm 28
come vedete è davvero poco, con la mano ungere il fondo, impanare da entrambi i lati i filetti, disporli nella teglia e mettere i pomodorini tagliati a metà
due pizzichi di sale, altra panura ed un giro di olio,
naturalmente, extra vergine.
Infornare a 200° per circa 40 min. o comunque fino a che si ha una bella crosticina

preparato ieri con contorno di peperoni arrostiti










domenica 15 aprile 2012

TAGLIATELLE ALL' UOVO


A casa di mamma, la domenica, si è sempre preparata la pasta all' uovo  per farne tagliatelle, crioli, sfoglie per lasagne  
ed ogni ben di Dio.
Uova, farina e un po' di energia.
Questi gli ingredienti per preparare la pasta fresca.
Per una riuscita perfetta, basta seguire poche semplici regole.
Prima di tutto le proporzioni tra uova e farina: un uovo ogni g 100 di semola rimacinata di grano duro, va aggiunto che questa regola è valida per uova con un peso di g 60, per eventuali correzioni della consistenza dell' impasto, aggiungere o un cucchiaino di farina o uno di acqua.
Ogni 4-5 uova è bene aggiungere un "uovo di acqua", la pasta sarà più elastica e si stenderà meglio.
Il panetto ottenuto, va lavorato energicamente per una decina di minuti o in alternativa con un robot.
Per avere una sfoglia rugosa, bisogna stenderla a mano sulla spianatoia di legno. Infine va ricordato che, quest' ultima, teme l' aria e si secca facilmente, quindi o si taglia subito o si copre con un telo.
Il compagno ideale per la pasta all' uovo fresca e fatta in casa è un ragù di carne.

Dosi per 4 persone


g 300 di semola rimacinata
3 uova
1 cucchiaino di olio (serve per l' elasticità)

Ho impastato il tutto con il bimby 20 sec. a vel. 6, 1 min. vel. spiga
fatto riposare per 15 minuti coperto da un canovaccio o una scodella di plastica capovolta.
Per fare le tagliatelle ho usato l' Imperia e per condimento
un bel ragù alla bolognese 

sabato 14 aprile 2012

Il Blog Affidabile

Sono strafelice per questo premio e ringrazio Maria Grazia del blog "Un tavolo per quattro" per aver pensato a me.

Le modalità del suindicato sono esposte QUI
e secondo esse dovrei spiegare il perchè abbia aperto un blog.............ci provo

Sicuramente l' esigenza di catalogare le numerose ricette accumulate nel corso della mia vita da casalinga, molto curiosa, e desiderosa di rendere il pasto quotidiano un momento piacevole.
Condividere con altri le ricette della tradizione sia pugliese, regione che mi ospita da trentadue anni, sia molisana, la mia terra, le mie radici, una parte di me.
Non a caso ho intitolato,il mio blog, la cucina:il cuore della casa ed ho messo la foto della mia cucina.....
Essa più di tutte le altre stanze, se potesse parlare, racconterebbe la mia storia e quella della mia famiglia, le gioie, i dolori, le ansie, i compiti dei bambini, i lavori di taglio e cucito, quelli ai ferri e all' uncinetto il tutto fatto entro quei sedici metri quadrati.......inutile dire che ogni ricetta da me inserita è stata sperimentata ed ha ottenuto il consenso di amici e familiari.

Dichiaro che i 5 blog da me scelti rispettano le regole del premio e sono, pertanto, una risorsa utile per gli utenti della rete e meritevoli di essere conosciuti da un pubblico più vasto

1) Vitto Pasticcia con me


2) Sara L'eleganza del riccio


3) Gianni La mia cucina



4) Giulia Cucinainmusica


5) Glo83 Fashion food e various

venerdì 13 aprile 2012




Da oggi posso finalmente urlare al mondo che il mio blog è a impatto zero!

Partecipando alla lodevole iniziativa ambientalista promossa da DoveConviene.it, il sito che aggrega tutti i volantini promozionali e li rende consultabili online, ho permesso ad un nuovo albero di vedere la luce in una zona boschiva a rischio di desertificazione.



L'iniziativa è molto semplice: per ogni blog che aderisce al progetto DoveConviene pianta un albero la cui produzione di ossigeno andrà a compensare le emissioni di anidride carbonica prodotte dal mio sito.

Forse non tutti sanno che in media un sito internet si fa carico ogni anno dell'emissione di 3,6 kg di CO2, a fronte di ciò invece un albero è in grado di assorbirne fino a 5 kg all'anno. Il bilancio finale è a favore dell'ossigeno, il mio blog ne guadagna, l'ambiente ne guadagna e con lui tutti noi.

DoveConviene tramite l'attività di distribuzione di volantini in formato elettronico si sta facendo portavoce di una nuova tendenza mirata alla diminuzione dell'utilizzo e spreco di carta per scopi pubblicitari. Tutti i più popolari e diffusi volantini, come quelli di Darty,
Prenatal,
Acqua e sapone,, sono ora disponibili anche online, consultabili al pc ma anche tramite apposite applicazioni per iPhone, iPad e Android.

I volantini inoltre sono facilmente consultabili, eccone degli esempi:

Expert volantino -> http://www.doveconviene.it/volantino/expert

Leroy-merlin volantino -> http://www.doveconviene.it/volantino/leroy-merlin

Trony volantino -> http://www.doveconviene.it/volantino/trony


In 12 mesi di attività sono stati già piantati più di 1.000 alberi, ma l'iniziativa non si ferma qui e per i prossimi mesi la sfida lanciata è ancora più ardua: piantare altri 1000 alberi entro la fine di agosto. Se l'intento riuscirà altri alberi verranno aggiunti al computo totale come premio alla zelanza dei blogger italiani. Perciò partecipiamo tutti numerosi!

Per chi vuole approfondire nel dettaglio sull'iniziativa vi invito a visitare http://www.iplantatree.org/project/7

venerdì 6 aprile 2012

LA SCARCELLA


Lo scorso anno ho raccontato la Paqua molisana, quest' anno, invece,  quella pugliese.
La scarcella è una specie di grosso biscotto di forma variabile, ricoperto di glassa e codette di zucchero.
Il termine "scarcella" significa ciambella e nella forma più
classica è rotonda e pare, che proprio questa forma, porti fortuna richiamando il ciclo della vita.
Altre forme adoperate sono quelle che richiamano i simboli della Pasqua: campana, colomba, ovetti etc., etc.
Secondo un' antica usanza, le fidanzate le donano ai promessi sposi nel giorno di Pasqua, per ricambiare la palma benedetta ricevuta in dono.
Tradizione vuole, che la scarcella, venga preparata con un numero di uova dispari perchè si ritiene che ciò sia propiziatorio

INGREDIENTI

g 500 farina 00
g 200 zucchero
g 100 olio d' oliva
3 uova
buccia di limone grattugiata
un pizzico di sale
una bustina di pane degli angeli

ESECUZIONE

impastare tutti gli ingrdienti e far riposare l' impasto.
Per farlo con il bimby, 2 min. vel. spiga spatolando
Dare la forma desiderata ed infornare a forno caldo a 180°per circa 20 min.
Far raffreddare e decorare con una meringue powder cioè
g 440 di zucchero a velo
g. 30 di meringhe 
g 80 di acqua calda
mischiare il tutto dopo aver sminuzzato le meringhe e versare sui biscotti, prima che si rapprenda ricoprire con le codette
 

oppure dopo aver tagliato le forme, spennellate con un tuorlo battuto con un po' di latte, ricoprite di codette, cuocete come detto sopra e quando si sono freddate attaccate sopra gli ovetti di cioccolato usando della cioccolata sciolta



FELICE PASQUA


 .


 

martedì 3 aprile 2012

FRITTATA CON LE COZZE


Ingredienti
5 uova
10 cucchiai di formaggio misto romano e grana
cozze g 500
il succo di un limone piccolo o se grande di mezzo
pepe, prezzemolo, un po' di pangrattato
quest' ultimo è necessario se le cozze vengono aperte da crude.
Aprire le cozze e privarle delle valve, questa operazione può essere fatta anche in pentola.
Fare la frittata che deve avere una consistenza più densa, tipo pastella ed unire da ultimo le cozze.
Mettere un filo di olio in una teglia dal diametro di cm 20, in cui verseremo l' impasto ed inforniamo in forno già caldo a 180° per circa 40 min. o fino a che non abbia raggiunto un bel colore dorato

Nota
se le cozze si aprono da crude vanno liberate dal loro liquido
Questo è un video dimostrativo di come si aprono le cozze a crudo


domenica 1 aprile 2012

Quiche di verdure

La quiche è simile ad alcune pizze e focacce della cucina italiana ed ai pies anglosassoni.
E' ottima per un buffet e va servita calda.
La base generalmente è una brisè.

Infatti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

PASTA BRISE'


g 250 di farina 00
g 100 di burro
g 50 acqua fredda ghiacciata
un pizzico di sale
Tutti gli ingredienti vanno amalgamati, se occorresse aggiungere ancora un po' di acqua ghiacciata, e il tutto va fatto riposare in frigo per 1 o 2 ore
Io ho fatto l' impasto al mattino e l' ho adoperato nel pomeriggio
                                                                               
                                                                          RIPIENO

3 zucchine da cucinare trifolate


tagliare le zucchine a tocchetti metterle in una padella con un po' di olio, sale, pepe, aglio, origano e 2 pomodorini pachino far cuocere, facendo asciugare bene il tutto, fare raffreddare e tenere da parte

1 peperone bello sodo, rosso o giallo

fatto a tocchetti e cotto in padella con un po' di olio ed un po' di sale; fare raffreddare anche questo

2 uova ed 1 tuorlo
g 200 di panna liquida
grana grattugiata q. b.
2 o 3 pomodorini pachino fatti a rondelle

Dopo aver imburrato ed infarinato una teglia conica di cm 28, si stende la pasta molto sottilmente, come per preparare uno strudel
si fodera lo stampo e si mettono le verdure fredde, si cospargono di grana grattugiata, poi si sbattono  le uova con un po' di sale e pepe e si aggiunge la panna amalgamando il tutto. Solo prima di infornare a forno già caldo ( 180°) unire panna e uova e decorare con le fette di pomodorini.
Cuocere per circa 40-45 min.