venerdì 31 ottobre 2014

CIAMBELLONE AL CIOCCOLATO ( bimby TM21 )


Bellissima ricetta riesumata, ideale per gli amanti del cioccolato, non eccessivamente dolce da accompagnare con panna montata... che ve lo dico a fare!!!!!!!!!

INGREDIENTI:

g 250 di zucchero
g 250 di farina 00
3 uova
g 130 di acqua
g 130 di olio di semi di mais
g 75 di cacao amaro in polvere 
un pizzico di sale
aroma: vaniglia
1 bustina di lievito per dolci.

PROCEDIMENTO BIMBY:

Polverizzare lo zucchero da vel. 4 a turbo per 20 sec.
unire uova, acqua, olio, aroma vaniglia, pizzico di sale 1 min. vel.6
aggiungere il cacao e la farina 1 min. vel. 6
da ultimo mettere il lievito 3/4 colpi a vel. turbo.
Cuocere in forno statico, preriscaldato a 175°C per 50 min.

PROCEDIMENTO TRADIZIONALE:

Frullare le uova con lo zucchero fino a che diventano spumose.
Aggiungere l' olio, l' acqua, l' aroma vaniglia, il cacao, la farina, e il lievito setacciati.
Amalgamare bene con il frullino e procedere per la cottura come descritto sopra.




Se desiderate essere sempre aggiornati sulle mie ricette seguitemi 
sulla mia pagina facebook
e, se vi piace, non dimenticate di lasciare il vostro like :)
Grazie!!!!


mercoledì 29 ottobre 2014

ALICI SOTT' OLIO








INGREDIENTI:

g 400 alici sotto sale
2 spicchi di aglio
1 "diavolillo" (peperoncino)
aceto di vino bianco q.b.
olio d' oliva extra vergine
un pizzico di origano

PREPARAZIONE:

Pulire le alici, grattandole con la punta del coltello per eliminare il sale in eccesso,
quindi eliminare la testa, le lische e le interiora, 
sciacquarle in una ciotolina contenente l' aceto,
quando, quet' ultimo, si sporca sostituirlo,
asciugare, le alici, con carta assorbente per togliere l' eccesso di aceto,
disporle a strati in un barattolo e condire con aglio, peperoncino ed origano,
coprire di olio.

 CONSIGLIO:

Le alici così preparate possono essere servite o su crostini di pane imburrato oppure su fette di mozzarella per arricchire un antipasto o un buffet


martedì 28 ottobre 2014

TORTA DELLE ROSE senza burro





INGREDIENTI:

g 500 farina per dolci
g 100 di olio di semi di mais
g 180 di uova (3 uova medie)
g 160 di latte
g 40 di acqua
g 100 di zucchero
g 5 di sale
g 7 di limoncello
g 10 di lievito di birra
la buccia di un limone

Procedimento bimby TM21

Togliere dai 70 grammi di zucchero 1 cucchiaino metterlo insieme al lievito di birra nei 40 grammi di acqua e farlo sciogliere._
Polverizzare lo zucchero rimanente con la buccia del limone da vel. 4 a turbo per 20 sec.
unire le uova, l' olio, il latte, l' acqua con il lievito, il limoncello 10 sec. a vel 7
aggiungere la farina e il sale 3 min. vel spiga.
Far lievitare nel boccale per 30 min. 
Riavviare il bimby 2 min. vel spiga.
Lasciare lievitare nel boccale fino a che l' impasto non raggiunga l' orlo.
Dividere l' impasto, in due e stenderlo in due rettangoli, farcirli separatamente con il ripieno preferito nutella, marmellata, crema e uvetta sultanina ed arrotolarli su loro stessi formando 2 cilindri.
Da questi 2 cilindri tagliare dei tronchetti alti 3/4 cm e disporre in una teglia distanziandoli l' uno dall' altro.
Far rilievitare per circa 60 min.
Cuocere in forno statico, già caldo, a 180°C per 30 min.
Se la superficie dovesse colorire troppo, coprire con un foglio di carta argentata.

Impasto manuale:

Dopo aver preparato il lievito, mettere in una ciotola la farina setacciata, il latte, l' olio ed iniziare ad impastare, quindi unire le uova sbattute e continuare ad amalgamare.
 Trasferire il tutto su un piano di lavoro ed impastare energicamente per circa una ventina di min. 
Quando l' impasto risulta bello liscio far riposare per 30 min., sgonfiarlo lavorandolo ancora e lasciare riposare fino al raddoppio.
Procedere come descritto sopra.







lunedì 27 ottobre 2014

PEPERONI IN AGRODOLCE





Ingredienti:

1 chilogrammo di peperoni
1 cucchiaio di capperi
2 cucchiaini di zucchero
1 cucchiaino di sale
g 50 di olio
4 cucchiai di aceto bianco
1 spicchio di aglio

Preparazione:

In una teglia bassa e larga far soffriggere nell' olio uno spicchio di aglio; appena imbiondito aggiungere i peperoni tagliati a listelle e il sale.
Dopo circa 10 min. togliere l' aglio, aggiungere i capperi, lo zucchero e l' aceto. 
Mescolarli spesso e se il sughetto tendesse a restringersi aggiungere un bicchiere d' acqua per dar modo ai peperoni di cuocere bene.
Vanno serviti freddi e sono un ottimo contorno per la carne



domenica 26 ottobre 2014

OLIO FORTE



INGREDIENTI:

g 250 di olio d' oliva

Se i peperoncini sono quelli più grandi e molto piccanti usatene 6 o 7, in caso contrario, raddoppiate la dose.
In dialetto molisano si chiamano diavulill


Lavare accuratamente i peperoncini, tritarli
e metterli in un contenitore con l' olio, che dopo qualche giorno
acquisterà il colore ed il sapore dei diavolilli.
Trascorse un paio di settimane "L' olio santo" (chiamato così perchè va dosato a gocce tanto è forte)
va filtrato.
Potrà essere usato per esaltare il sapore di pietanze o insalate


sabato 25 ottobre 2014

"PILACCA" cruda



INGREDIENTI:

2 chilogrammi di peperoni belli carnosi
2 chilogrammi di sedano
2 spicchi di aglio
3 o 4 peperoncini piccanti
250 grammi di sale grosso
aceto di vino bianco ed olio extra vergine  q.b.

PROCEDIMENTO:

Lavare i peperoni per bene e liberarli dai semi.
Pulire e lavare anche il sedano.
Del sedano vanno utilizzate le coste e le foglie più tenere.
Tagliare a piccoli pezzi e mettere il tutto in un recipiente, preferibilmente di terracotta, condendo con il sale, l' aglio ed i peperoncini.
Tenere per 24 ore rimestando di tanto in tanto. 
Colare in un colapasta e poi coprire con l' aceto.
Far riposare ancora per 12 ore, sgocciolare per bene per togliere l' eccesso di aceto e conservare in barattoli di vetro con chiusura ermetica avendo l' accortezza di coprire completamente di olio.
Aspettare 10/15 giorni prima di consumarli.
Sono ottimi come contorno alle carni lesse o ancora su crostini di pane abbrustolito e strofinato con l' aglio o ancora come accompagnamento al purè di fave.


giovedì 23 ottobre 2014

TORTA DI MELE SVIZZERA SENZA BURRO (BIMBY TM21)




E sono tornata al mio primo amore!!!!!
La torta di mele svizzera, però, con una innovazione, senza burro. 
Che dire!!!!!!!!!!!!!
Una nuvola di bontà, persino più buona dell' originale, più soffice e più umida.
Leggermente meno calorica 75 kcal. in meno sul tot.

INGREDIENTI:

3 o 4 mele golden
4 uova
g 400 di farina
g 250 di zucchero
g 200 di olio di semi di girasole
g 50 di acqua
la buccia grattugiata di un limone
il succo del limone
1 bustina di lievito chimico

tagliare le mele a spicchi e coprirle con il succo del limone.
Polverizzare lo zucchero con la buccia del limone da vel. a 4 a turbo per 20 sec. circa.
Inserire uova, olio, acqua e lavorare 1 min. vel. 6
Aggiungere la farina e spatolando lavorare 1 min. vel. 6
Da ultimo il lievito per dolci dando 3/4 colpi a vel. turbo per pochi sec.
Imburrare uno stampo da cm 28 di diametro, versarvi l' impasto e disporre le mele.
Io, le mele tagliate a spicchi, le ho messe solo sopra, ma volendo si può fare un doppio strato, uno al centro ed uno sopra.
E' possibile anche tagliare una parte della mele a tocchetti ed unirle all' impasto, prima di aggiungere quelle in superficie.
Potete anche cospargere le mele di zucchero di canna prima di
cuocere in forno statico già caldo a 180°C per 40/50min.
E' sempre consigliabile la prova stecchino.
Lo stecchino non deve uscire sporco di impasto, se così fosse, lasciare in forno spento per altri 10 min.

Procedimento senza bimby

Dividere i tuorli dagli albumi.
Montare gli albumi a neve ferma con 2 cucchiaini di succo di limone.
Montare i tuorli con lo zucchero ed un pizzico di sale, aggiungere a filo l' olio come si fa per fare la maionese.
Unire la farina addizionata al lievito e setacciata, l' acqua e da ultimo con movimenti dal basso verso l' alto incorporare gli albumi.

E buona torta di mele a chi la proverà


Qui è senza lo zucchero di canna

invece in questa foto c'è.
Mi piace l'effetto caramellato che conferisce lo zucchero



mercoledì 22 ottobre 2014

MELANZANE SOTT' OLIO SENZA COTTURA



Ed anche per quest' anno le melanzane sott' olio sono state fatte.
Ben 10 chili di melanzane senza semi finiti in barattolo per essere consumati in inverno, se arriva...
Meno male che ho dei validi aiutanti, l' affettatrice ed il torchietto i 20 euro meglio spesi nella vita mia.
eccolo è lui.

Ingredienti:
2 chili di melanzane
aceto bianco di vino q.b.
aglio, sale, prezzemolo e peperoncino q.b.
sale fino.
Come prima cosa lavare molto bene le melanzane, la pulizia è essenziale quando si fanno questi lavori.
Sbucciarle ed affettarle sottilmente, io uso l' affettatrice, ma una mandolina va benissimo.
Metteterle in una scolapasta facendo degli strati che andranno coperti con del sale fino. Sullo scolapasta va posizionato un peso in  maniera che, le melanzane, perdano tutta l' acqua di vegetazione. Tenere così per tutta la notte, quindi metterle in un recipiente e, coperte di aceto, lasciarle per almeno 12 ore.

Trascorso questo tempo, aiutandovi con uno schiacciapatate, togliere l' eccesso di aceto ed iniziare a mettere nei barattoli.
Lavare ed asciugare il prezzemolo, l' aglio ed il peperoncino.
Sul fondo del barattolo mettere l' olio, un po' di aglio, un po' di prezzemolo ed un po' di peperoncino;
Poi sistemare le fette di melanzane, fare due o tre strati e ricoprire con un giro d' olio e con gli odori, continuare così fino al collo del barattolo, coprire di olio. Per un paio di giorni tenere il barattolo in osservazione, perchè se si dovesse abbassare il livello dell' olio, questo va rabboccato.
Le bolle d'aria presenti vanno eliminate scostando dalle pareti del barattolo le fette aiutandovi con la lama di un coltello o con uno spiedo in modo che l' olio possa scendere bene.

Far riposare minimo 15 giorni, dopo di che  le melanzane possono essere servite come contorno per i lessi o come ingrediente per insalate miste.
Si possono usare anche come companatico per gustosissimi panini.
Si potrebbero conservare a lungo, se solo non si mangiassero.

Se desiderate essere sempre aggiornati sulle mie ricette seguitemi 
sulla mia pagina facebook
e, se vi piace, non dimenticate di lasciare il vostro like :)
Grazie!!!!

martedì 21 ottobre 2014

AWARD


Ringrazio Franca del blog La giostra della vita per aver pensato al cuore della casa: la cucina
quando ha girato il premio.

A mia volta dovrò designare altri 10 bloggers, impresa ardua, ma ci proverò seguendo un criterio non di simpatia, nè di amicizia, nè di qualità.
Il mio criterio sarà, molto banalmente, casuale. 
Spero il premio giunga gradito a chi lo riceverà.

A domanda rispondi

1 - Perchè hai aperto il Blog?
Per dare un certo ordine alle tante ricette raccolte e provate.
 Inserisco solo ricette, da me, ritenute valide e che sono gradite da parenti ed amici
2 - Ci parli un pò delle tue passioni?
Da dove inizio?
Ne ho tantissime e più divento "Grande" più aumentano.
Cucito, ferri, uncinetto
Cinema, teatro, lettura
Cucina in genere, cake designer da qualche anno
Ma ci sono ancora tante cose che voglio imparare.
3 - Quanto pensi che i commenti e le interazioni siano utili per un blogger e in che modo?
le interazioni con gli altri bloggers sono importanti perchè ti fanno da stimolo
Io, che ho sempre pochi commenti, quando ne ricevo ne sono felice.
Ancora non ho capito se dipende dal fatto che scrivo "Stronzate" o da che...
4 - Di cosa parli nel Blog?
Il mio blog è la mia cucina e, come tale, parla principalmente di ricette, ma anche di emozioni mie
5 - Hai creato un rapporto di amicizia con altre Blogger? 
amicizia è una parola grossa, un po' abusata,
diciamo di conoscenza.
6 - Come immagini il tuo Blog tra due anni? Vorresti vederlo crescere/cambiare e in che modo?
Certo, mi piacerebbe se crescesse, ma non lo vorrei diverso da quello che è
7 - La cosa che sai fare meglio?
Quando mi impegno riesco. 
Cucinare è una delle cose in cui mi impegno molto
8 - Quanto tempo dedichi al tuo Blog?
Dipende molto dalle circostanze
9 - Come nascono i tuoi post?
In maniera non programmata
10 - Un saluto a chi ti legge?
Caro lettore mi auguro che tu, in questo luogo virtuale, riesca a trovarti a tuo agio.
Benvenuto nella mia cucina
ecco i 10 blog nominati da me:




Buon compleanno






Il 21 ottobre del 2010 è iniziata questa avventura, con l' inserimento di questo primo post
http://ilcuoredellacasalacucina.blogspot.it/2010/10/raccolta-di-ricette.html
Uno degli obiettivi era quello di dare un certo ordine alle mie ricette e quello è stato rispettato; l' altro l' inserimento di una ricetta al giorno è stato invece, non centrato. Ma da subito, perchè in effetti la prima ricetta vera e propria risale ad aprile dell' anno successivo.
Ho buttato tanti foglietti volanti e tanti ancora ne dovrò buttare. Mi restano i libri, però, perchè loro sono sacri...non si toccano per nessun motivo.
Bilanci???????????? Non sempre positivi, ma alla fine mi sono anche affezionata a questa pag. virtuale per questo continuo a tenerla viva. Non mi pongo più obiettivi inrragiungibili e continuerò a classificare ed annotare quello che avviene nella mia cucina.
E come in ogni compleanno che si rispetti i fiori non possono mancare,
questi sono per te, caro blog


lunedì 20 ottobre 2014

PARMIGIANA DI MELANZANE ALLA BARESE



E dopo 34 anni di matrimonio, finalmente, mio marito ha assegnato alla mia parmigiana di melanzane alla barese un bel 10 e lode cum laude e pure bacio accademico.
Sarà per quello che stamattina mi sono alzata con un gran mal di testa?
Bahhhh!!!!!!!!!!!!!!!!
Ok!!!!!!!!!!!!!!! Ora provo a raccontarla anche a voi, vediamo se, dopo, vi sentirete ispirati.

INGREDIENTI:

1 chilo e mezzo di melanzane
4/5 uova
g 350 di mozzarella
g 100/150 di grana grattugiata
g 150 di mortadella
farina 00 q.b.
olio di oliva per friggere  q.b.  (Circa 1 litro)
1 chilo di passata di pomodoro fresco
aglio, cipolla e basilico.

PREPARAZIONE:

Dividiamo  il lavoro in sequenze.
Lavare per bene le melanzane e togliere la buccia, tagliarle a fette di circa 1/2 cm. di spessore e metterle sotto sale per una mezz'ora in modo che perdano un po' di acqua di vegetazione.
Nel frattempo prepariamo un sughetto facendo soffriggere in 3 cucchiai di olio aglio, uno spicchio, e cipolla affettata, fatto ciò togliere aglio e cipolla ed unire la passata di pomodoro; far cuocere il sugo per 10 min. circa, senza farlo restringere troppo ed aromatizzare con foglie di basilico, aggiustare di sale.
Riprendere le fette di melanzane ed infarinarle, quindi passarle nelle uova precedentemente sbattute e salate( per mia abitudine metto un pizzico di sale per ogni uovo) e  friggerle in olio bollente; far perdere l' eccesso di unto su carta assorbente.
Quando le melanzane fritte si saranno ben raffreddate procedere ad assemblare il tutto.
Mettere in una pirofila da forno, meglio se disponete di un tegame di terracotta, un mestolo di salsa ed adagiarvi le fette di melanzane sovrapponendole leggermente, condirle con un altro mestolo di sugo, formaggio grattugiato, mozzarella e fette di mortadella sminuzzata. Ripetere l' operazione ancora per 2 o 3 strati fino a terminare con uno strato di melanzane sugo e formaggio grattugiato.
Infornare in forno ventilato preriscaldato a 180°C per circa 40 min.
Questa è una pietanza che va mangiata tiepida o fredda, ma mai calda
La morte sua è il giorno seguente nel panino fresco di forno.
Buona parmigiana!!!!!!!








martedì 14 ottobre 2014

MARMELLATA DI MELE COTOGNE



Lo so che le temperature, qui da noi, non aiutano, ma la presenza di alcuni frutti ci parla chiaramente di autunno. 
Nei negozi incominciano a comparire i primi addobbi natalizi e fra poco, per la precisione il 26 p.v., ritorneremo all' ora solare...quindi? E' proprio autunno...
Allora la facciamo una bella marmellata di mele cotogne?????
E facciamola!!!!!!!!!!!

Occorrono 1 chilo di polpa di mele cotogne, g 500 di zucchero, il succo e la buccia di un limone e se piace un pizzico di cannella.

Lavare per bene le mele cotogne togliendo la peluria che le ricopre, io uso,per fare questa operazione, uno spazzolino per pulire le unghie sotto l' acqua corrente.
Tagliare a pezzi il frutto togliendo il torsolo e le parti brutte.
Mettiamo il succo di un limone sui pezzi tagliati.
Metterle a lessare in acqua sufficiente a coprirle.
Quando si saranno ammorbidite, passarle al passaverdure o al mixer e pesarle.
Aggiungere per ogni chilo di polpa g 500 di zucchero, aggiungere la buccia grattugiata del limone e rimestare il tutto in una pentola alta. Far cuocere fino ad ottenere la giusta densità.
Versare in un barattolo di vetro quando è ancora tiepida.
Coprire con un dischetto di carta forno imbevuto di rum e chiudere ermeticamente.
Io la conservo in frigo.




Se la polpa fosse di più o di meno di un chilo fare le dovute proporzioni per individuare il quantitativo di zucchero


Es.
Se la polpa risulta essere 450 grammi impostare la seguente proporzione
1000 : 500 = 450 : X
da cui
500 x 450   =  225
1000

Quindi se la polpa e di g 450 lo zucchero da usare sarà g 225

Data l' ora tarda
Buo-na-nooot-te!!!!!!

sabato 11 ottobre 2014

PASTA BISQUIT ( Rotolo fragola e panna e girella )




Questo è il dolce preferito della mia famiglia, lo preparava sempre mia madre quando era verde la sua valle...
Ok!!!!!!!!!!!!!! 
E' meglio non farsi prendere dalle malinconie.
Dicevamo????????
Ah!!!!!!!!!!!!Sì!!!!!!!!!!! Questo dolce è una cosa meravigliosa, non è molto laborioso e piace sempre a tutti.

INGREDIENTI:

4 uova 
g 120 di zucchero
g 100 di farina per dolci
g 60 di olio di semi di mais o di girasole
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 cucchiaino di succo di limone
la buccia grattugiata di un limone oppure mezza bacca di vaniglia
zucchero semolato q.b.
un pizzico di sale.

PROCEDIMENTO:

Premessa doverosa, le uova dovrebbero essere a temperatura ambiente, ma in genere si tengono in frigo, ragion per cui, io, faccio bollire dell' acqua in una casseruola e sopra, fuori dal fuoco, poggio una bastardella in cui metto i tuorli delle uova da montare.
Come prima cosa separo i tuorli dagli albumi.
Monto gli albumi a neve ben ferma con metà dose di zucchero ed il cucchiaino di succo di limone.
Poi inizio a montare i tuorli con un pizzico di sale, l' aroma che ho scelto e la restante parte di zucchero.
Quando i tuorli iniziano ad essere schiumosi a filo, come si fa per la maionese, unisco l' olio sempre continuando a sbattere con il frullino alla max velocità.
Quando il composto "Scrive" inizio ad incorporare, a mano, ed in maniera alternata la farina ed il lievito setacciati e gli albumi montati.
Rivesto con carta forno una teglia rettangolare cm 24x35, distribuisco  uniformemente il composto e cuocio in forno statico preriscaldato a 180°C per 12 min.
Appena cotto, bagno e strizzo un foglio di carta forno, cospargo con un po' di zucchero semolato e sul questo capovolgo la pasta bisquit.
Avvolgo il tutto lasciando un po' di aria. Quando è freddo farcisco a piacere.
Con marmellata spolverizzato con zucchero a velo


Con fragole e panna:
g 500 di fragole
g 500 di panna da montare
g 50 di zucchero a velo 
zucchero semolato q.b.
succo di limone

Lavare ed affettare le fragole condirle con zucchero semolato e succo di limone.
Questa operazione, io, la faccio quando preparo la pasta bisquit.
Ad esempio la mattina.
Nel tardo pomeriggio monto la panna, precedentemente, dolcificata con lo zucchero a velo.
Con il succo che si è formato nel contenitore delle fragole bagno la pasta bisquit, stendo parte della panna montata e farcisco con le fragole, avendo cura di lasciare un paio di centimetri sul lato del rettangolo che andrà sotto, in maniera che, nell' arrotolare, non fuoriescano.
Chiudere il rotolo e decorare con la restante panna montata e con delle fragole intere.
Sulle fragole potete mettere lo zucchero a velo o della salsa al cioccolato o, ancora, decorarle con cioccolato fuso

Se si mangia il giorno dopo è ancora più buono





venerdì 10 ottobre 2014

Danubio salato (Bimby TM21)




Ricetta presa da Giallo Zafferano, che per mia disattenzione è stata modificata.
Mo vi spiego com' è andata.
Avevo il lievito di birra congelato quindi che ho fatto? Ho riempito un bicchiere con g 125 di acqua, vi ho messo il lievito congelato e lo zucchero, ho aspettato che facesse la schiuma e l'ho utilizzato, ma l' inghippo dov'è? E' proprio questo l' inghippo...in pratico ho idratato maggiormente l' impasto perchè ho dimenticato di sottrarre il peso dell'acqua al peso del latte previsto dalla ricetta.
Che vi devo dire, è venuto buonissimo, soffice, soffice . Meno male che non tutti gli sbagli finiscono male.

La ricetta di Giallo Zafferano è la seguente, in rosso inserisco le mie modifiche.
g 550 di farina manitoba
g 230 di latte
g 50 olio d' oliva (olio di semi di mais)
g 30 di zucchero
g 10 di sale
g 12 lievito di birra fresco (6)
1 uovo medio
g 125 di acqua

Avendo il lievito congelato l' ho fatto decongelare in g 125 di acqua + i g 30 dello zucchero.
Quando sulla superfice si è formata una bella schiumetta ho inerito nel boccale i liquidi, latte, acqua, uovo ed olio ho fatto andare per 10 sec. a vel. 6
Poi ho inserito la farina 30 sec. vel. 6
Ho aggiunto il sale 2 min. vel. spiga
Ho fatto fare la prima lievitazione nel boccale.
Quando l' impasto è arrivato al bordo, ho messo sul tavolo ed aiutandomi con un po' di farina ho fatto 2 pieghe a 3 ed l' ultima come quella della foto
ho fatto lievitare per un'oretta e poi ho formato le palline.
Ho fatto lievitare ancora per circa 60 min., poi,
ho farcito, fatto rilievitare ancora per una trentina di min. coperto da un canovaccio, ho spennelleto con un tuorlo d' uovo leggermente sbattuto con un po' di latte e sale e subito infornato in forno statico preriscaldato per 30 min. a 180°C
e buon danubio 


Per il ripieno ho usato una scamorza e 2 etti di prosciutto cotto sminuzzati nel bimby a vel. 4
Per chi volesse farlo senza bimby inserisco il link di GZ

Buon danubio a chi legge ed ha voglia di provare a farlo
un'ultima immagine



Se desiderate essere sempre aggiornati sulle mie ricette seguitemi 
sulla mia pagina facebook
e, se vi piace, non dimenticate di lasciare il vostro like :)
Grazie!!!!





mercoledì 8 ottobre 2014

FROLLA ALL' OLIO bimby


E vai!!!!!!!!!!!!!!!
Finalmente l' ho trovata!!!!!!!!!!!!!!
Partendo dalla ricetta solita, di cui sono  soddisfatta al 100% e facendo le dovute sostituzioni.
Pienamente soddisfatta del risultato, ora la posso inserire di diritto fra le ricette da non cambiare.

INGREDIENTI:

g 300 di farina 00
g 100 di olio di semi di girasole
g 100 di zucchero
2 uova
buccia di limone grattugiata
1 cucchiaino di lievito
un pizzico di sale.

Se si vuole fare al cacao usare g 280 di farina 00 e g 20 di cacao


PROCEDIMENTO BIMBY TM21

Polverizzare zucchero + buccia di limone 20 sec. da vel. 4 a turbo
Aggiungere tutti gli altri ingredienti 20 sec. vel. 7
Far riposare in frigo per 30 min. ed utilizzare.

Per fare la crostata ho steso la frolla in una teglia imburrata ed infarinata, ho bucherellato il fondo con i rebbi di una forchetta,
Ho coperto con la marmellata e ho rifinito il tutto con la griglia di pasta frolla.
Per la cottura: forno statico preriscaldato a 180°C per 20/30 min. la superficie deve essere dorata.
Per lucidare ho diluito  un po' di marmellata di pesca con l' acqua, passata al setaccio e poi con un pennello sulla crostata.

N.B. 
 Per realizzare questa ricetta manualmente mettere tutti gli ingredienti in una ciotola lavorare velocemente tutti gli ingredienti e formare il panetto di pasta frolla che andrà in frigo a riposare







Se desiderate essere sempre aggiornati sulle mie ricette seguitemi 
sulla mia pagina facebook
e, se vi piace, non dimenticate di lasciare il vostro like :)
Grazie!!!!




martedì 7 ottobre 2014

MUFFIN MORBIDISSIMI SENZA BURRO- BIMBY


INGREDIENTI:

g 250 farina per dolci 
g 150 di zucchero
3 uova medie o 2 XL
g 120 di olio di semi di mais o girasole
g 180 di latte
g 100 di cioccolato bianco
scorza di limone grattugiata
un pizzico di sale
1 bustina di lievito per dolci 
facoltativi g 50 di gocce di cioccolato da aggiungere all'impasto prima che venga versato nei pirottini. 

Procedimento bimby TM21 

Polverizzare zucchero, cioccolato e buccia di limone portando lentamente da vel. 4 a vel. turbo per 20/30 sec., saranno pronti quando il bimby cambia rumore.
Aggiungere uova, latte ed olio 20 sec. vel. 4
Aggiungere la farina ed il sale 1 min. vel. 5
Per ultimo inserire il lievito 10 sec. vel. 4
Per la cottura usare forno statico, preriscaldato, a 180°C per 20 min.

Senza bimby (metodo che preferisco)

Unire in 2 ciotole distinte da una parte gli ingredienti solidi, dall' altra quelli liquidi
Amalgamare il tutto e versare nei pirottini per muffin 2 cucchiai di impasto.
I muffin non richiedono una lunga lavorazione

N.B. un muffin pesa circa g 64 per un tot. di kcal. equivalente a 264 kcal.



Se desiderate essere sempre aggiornati sulle mie ricette seguitemi 
sulla mia pagina facebook
e, se vi piace, non dimenticate di lasciare il vostro like :)
Grazie!!!!




 

lunedì 6 ottobre 2014

VELLUTATA DI CAROTE CON GAMBERI E ZENZERO (Ricetta bimby e non solo)

Marina di Pisa, sera, stanchezza e fame.
Tipico ristorante in riva al mare.
Piacevole sorpresa...
Vellutata di carote con gamberi.
Che buona!!!!!!!!!!!
INGREDIENTI
per 4 persone
g 500 di carote (al netto)
g 300 di patate (al netto)
una bella cipolla, uno spicchio di aglio, 
2 cucchiaini di dado bimby ( Un cubetto di dado alle verdure)
g 500 di acqua
 sale fino q.b. 
gamberoni (calcolare 3 a testa)
olio extravergine q.b.
zenzero q.b.
Sminuzzare le verdure e metterle nel boccale insieme al dado e all' acqua
25 min, a 100°C, vel. 1
continuare la cottura per alti 5 min. a varoma vel. 1 mettendo nel vassoio i gamberoni già puliti.
Fare raffreddare 5 min. ed omogeneizzare 2 min. vel. turbo.
Aggiustare di sale.
Servire la vellutata con un giro di olio extravergine una bella grattugiata di zenzero e i  gamberoni.
Buon appetito
Ovviamente il tutto può essere preparato anche senza bimby facendo un leggero soffritto con l'aglio e la cipolla, aggiungere le verdure sminuzzate e far insaporire per qualche minuto. Mettere l'acqua e il dado e cuocere le verdure. Poi, usando un frullino ad immersione o un qualunque mixer, omogeneizzare.

giovedì 2 ottobre 2014

Cuscus alle mandorle con verdure e pollo




 INGREDIENTI

1 PEPERONE GIALLO (non meno di g 200)
1 ZUCCHINA GRANDE (come per il peperone)
2 SPICCHI DI AGLIO
g 500 DI PETTO DI POLLO
g 250 DI CUSCUS PRECOTTO
MANDORLE q.b.
LIMONE
ORIGANO
PEPERONCINO
PEPE
OLIO

1-2 Portare a bollore g 310 di acqua salata e versarla sul cuscus, con un cucchiaio di olio.
Lasciar riposare per 5 min. coperto, poi sgranarlo su una teglia unta di olio
3 Tagliare il petto di pollo a cubetti e metterli a marinare per 10/15 min. con succo di limone, sale, pepe ed un goccio di olio.
Tritare le mandorle e miscelarle con altrettanto pan grattato.
Impanare i pezzetti di petto di pollo, con la panatura di mandorle e pane, e cuocerli in padella.
4 Tritare le verdure e farle saltare in padella, separatamente, con aglio,olio e peperoncino.
Aggiustare di sale e condire le zucchine con un po' di origano.
5 Condire il cuscus con le verdure, aggiungere prezzemolo ed olio a piacere, secondo quanto ne assorbe il cuscus.
Condire con sale, se ce ne fosse bisogno, e completare con un po' di succo di limone e 1 cucchiaio di mandorle tritate. 
Unire il petto di pollo, mescolare per bene e far riposare per 1 ora prima di servire.