giovedì 28 aprile 2011

Fiadoni molisani



     

FIADONI di mamma

questa è una ricetta che conosco da quando ero piccola, è tipica della Pasqua molisana.
Una volta venivano cotti, dopo l' infornata del pane, nel forno a legna di casa o del paese, dove le donne portavano a cuocere tutti i dolci.
Il forno in quei giorni diventava luogo di chiacchiere, confidenze, maldicenze, scambio di auguri
Si prepara la sfoglia con g 500 farina 00, g 150 di zucchero, g 100 di olio, 2 uova piccole, vino bianco secco q.b.
mettere tutti gli ingredienti ed iniziare ad impastare per ultimo aggiungere il vino tanto quanto ne occorre per ottenere una palla compatta e liscia, lasciare riposare per una mezz' ora ed, intanto, preparare il ripieno.
Per il ripieno occorre un chilo di formaggio così diviso: 1/2 rigatino e 1/2 grana padano fresco, 6/7 uova, 3 cucchiai e mezzo di zucchero, buccia grattugiata di un limone, 1/2 busta pane degli angeli, un pizzico di sale le uova aggiungerle uno alla volta per non rischiare di rendere l' impasto morbido. 
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: 23042011(001).jpg
Visite: 0
Dimensione: 20.4 KB
ID: 229740questo è l'impasto che deve risultare piuttosto solidoClicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: 23042011.jpg
Visite: 0
Dimensione: 20.6 KB
ID: 229741come si vede dal cucchiaio.
Si prende una parte di impasto si stende e si posiziona il ripieno in questo modoClicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: 23042011(002).jpg
Visite: 0
Dimensione: 20.6 KB
ID: 229742 si chiude a mezzalunaClicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: 23042011(003).jpg
Visite: 0
Dimensione: 20.8 KB
ID: 229744 e si ripassano i bordi con i rebbi di una forchetta, nella tradizione molisana la pienezza e grandezza del fiadone simboleggiava l' opulenza della famiglia che li aveva confezionati.
Si posizionano sulle "ramere" oggi rivestite di carta forno un tempo leggermente oleateClicca sull'immagine per ingrandirla

Nome: 23042011(004).jpg
Visite: 0
Dimensione: 20.0 KB
ID: 229743si praticano dei fori con i rebbi della forchetta e si lucidano con l' uovo sbattuto, si cuociono in forno caldo statico a 180° per circa 30 min. o fino a quando non sono belli dorati da ambo i lati. Si conservano bene per diverso tempo in dispensa e sono ottimi sia a temperatura ambiente che ripassati in forno caldo come si fa per il pane



Se desiderate essere sempre aggiornati sulle mie ricette seguitemi 
sulla mia pagina facebook
e, se vi piace, non dimenticate di lasciare il vostro like :)
Grazie!!!!