giovedì 19 novembre 2015

PANUOZZO


è praticamente impossibile resistere a tanta bontà, decisamente non si può.
Un'altra leccornia classificata come cibo da strada, nel senso che si può mangiare per strada non perchè sia cibo spazzatura...
troppo buono.
Questa ricetta è stata data dal cuoco Iervolino alla trasmissione "Detto, fatto"

INGREDIENTI:

g 400 farina 00
g 100 farina manitoba
g 325 di acqua
g 10 di lievito di birra
g 15 di sale.
farina di semola di grano duro q.b. (Serve per stendere i panetti)
olio evo (Serve per ungere le pagnottelle)

PREPARAZIONE:

Iniziamo con il togliere circa g 50 dal totale dell'acqua, la intiepidiamo e vi facciamo sciogliere il sale, nella restante acqua, invece sciogliamo il lievito.
Mescoliamo le due farine ed aggiungiamo l' acqua con il lievito, impastiamo e solo alla fine aggiungiamo l' acqua con il sale.
Facciamo lievitare in un luogo al riparo da spifferi di corrente per circa 60/70 min.
A questo punto, aiutandoci con la semola rimacinata, formiamo tre pagnotelle che ungeremo in superficie e, coperte da pellicola, faremo lievitare per circa tre ore.



Trascorso questo periodo, sempre aiutandoci con la semola, formeremo i panuozzi stendendo le pagnotelle con le mani.

Preriscaldiamo il forno alla massima temperatura e cuociamo per 15 min circa
Io ho usato la funzione pane, sul fondo ho messo un pentolino con dell' acqua.

Così si presenta appena sfornato. Far raffreddare e farcire.
Dopo la farcitura il panuozzo torna in forno il tempo necessari per far sciogliere la mozzarella diciamo circa 10 min., ma è meglio controllare.
Ed eccolo dopo la seconda cottura



Questo, molto partenopeo, è farcito con mozzarella, rape stufate e salame tipo Napoli
Buon panuozzo a tutti e, se proprio non lo volete preparare, quando vi trovate a Napoli o giù di lì cercate di gustarlo, una volta nella vita va mangiato ;)


Questo invece è pugliese: pomodori sott'olio, mozzarella, tonno e capperi


PREPARAZIONE CON IL BIMBY TM21:

Inserire nel boccale l' acqua, il lievito e le farine 3 min. a vel. spiga.
A metà lavorazione inserire il sale. 
Far lievitare nel boccale fino a che, l'impasto, non raggiunge il coperchio.
Proseguire come descritto sopra con la formazione delle pagnottelle.



Se desiderate essere sempre aggiornati sulle mie ricette seguitemi 
sulla mia pagina facebook
e, se vi piace, non dimenticate di lasciare il vostro like :)
Grazie!!!!

                           







mercoledì 18 novembre 2015

COME PULIRE I CONTENITORI DELL' OLIO


e questo è l' olio targato 2015
un olio davvero eccezionale,
frutto integro e molitura avvenuta nelle 48 ore.
Ma non vi volevo parlare dell' olio, bensì di come pulire i contenitori.
Per prima cosa libero il bidone dall' olio, quindi cospargo il fondo con sale fino e lo strofino con una spugnetta su tutta la superficie interna.
 Rimuovo tutto il sale e lavo con acqua calda e qualche goccia di detersivo per piatti, non eccedere con quest'ultimo.
Risciacquo abbondantemente con acqua calda poi verso un bicchiere da acqua riempito d'aceto e lo distribuisco anche sulle pareti, faccio riposare una decina di minuti quindi risciacquo, sempre con acqua calda e asciugo con un panno in microfibra pulito e fatto bollire per togliere ogni traccia di detersivo.
A questo punto il bidone e pronto per accogliere l' oro verde.


Se desiderate essere sempre aggiornati sulle mie ricette seguitemi 
sulla mia pagina facebook




domenica 1 novembre 2015

SCIALATIELLI


Gli scialatielli son un tipo di pasta fatta in casa tipica della costiera amalfitana che si sposa bene con sughi a base di pesce.
Sono più ricchi, come ingredienti, delle tagliatelle e si differenziano pure par la lunghezza, sono più corti e per lo spessore sono più doppi. 
E' una pasta che tiene bene la cottura 
Le dosi che indico sono per quattro persone.

INGREDIENTI:
g 200 di semola rimacinata di grano duro
g 200 di farina 00
g 125 di latte
1 uovo XL
g 40 di pecorino
1 cucchiaio di olio evo
basilico q.b. (io ho usato quello secco, ma con quello fresco è tutta  un' altra musica)
sale, pepe e un pizzico di noce moscata.

ESECUZIONE:

In una ciotola capiente ho impastato tutti gli ingredienti, quindi trasferito su una spianatoia ho lavorato per una decina di minuti.
Lasciato riposare in frigo, avvolto in pellicola, per trenta minuti circa
e con l' aiuta della sfogliatrice ho formato gli scialatielli.


Come si vede sono più doppi delle tagliatelle circa 3 mm.
Le tagliatelle le tiro fino alla penultima tacca della sfogliatrice, per gli scialatielli mi sono fermata alla terz' ultima.
Se desiderate essere sempre aggiornati sulle mie ricette seguitemi 
sulla mia pagina facebook