martedì 29 marzo 2016

TORTA PAPAVERI


Ricordo quando mia madre compì sessant'anni, vissi quel compleanno e i successivi con tanta angoscia pensando che presto mi avrebbe lasciato. La consideravo molto anziana e bisognosa di cure...
Se Dio vuole quest' anno mia madre compirà 96 anni ed io, invece, ne ho compiuti 60.
Mamma mia!!!!!!!!!!!!!!!!
Che dire?????
Ma io non me li sento proprio...
Anzi, ho ancora voglia di imparare tante cose e desiderio di vedere posti di cui ho letto, visto foto, ma mai visitati...
Decisamente non ci posso pensare.
Ad ogni buon conto mi sono confezionata una bella torta carica di significati.
Iniziamo dai colori. 
Il verde il colore della speranza, speranza in un futuro da adulta, bello e con il minor numero di intoppi.
Il rosso il mio colore preferito.
I papaveri i fiori della primavera, quindi la rinascita.
Con questi presupposti nasce la mia torta di compleanno.
Un pan di spagna bagnato con una bagna allo strega e farcito con panna aromatizzata al pistacchio.
Ho voluto cimentarmi nella costruzione di una torta a piani ed ecco il risultato

alcuni particolari




Per il pan di spagna ho usato la proporzione per ogni uovo di circa 60 g ho calcolato g 30 di zucchero e g 25 di farina 00 e g 5 di fecola di patate.
Riscaldare, a bagno maria, le uova e la vaniglia a 45°C, quindi montare o in planetaria o con un frullino elettrico fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro. 
Aggiungere delicatamente le farine setacciate due volte con un movimento dall' alto verso il basso.
Cuocere in forno ventilato a 170°C per 30 minuti circa.
Per la bagna  sciogliere in un litro di acqua g 400 di zucchero e quando era completamente raffreddato ho aggiunto un bicchierino di liquore strega.
N.B. non bagnare i bordi della torta
Per la crema chantilly al pistacchio ho usato 1 litro di panna da montare g 150 di zucchero a velo e g 80 di pasta di pistacchio.
Zuccherare la panna ben fredda, montarla ed alla fine aggiungere la pasta di pistacchio ed amalgamare per bene.
La torta è stata stuccata con crema al burro: g 100 di burro a temperatura ambiente, g 150 di margarina, g 350 di zucchero a velo e tre cucchiai di latte caldo.
Scaldare il latte in un pentolino.
Versare lo zav in planetaria aggiungere il burro e la margarina.
Versare a filo il latte e far amalgamare il tutto a velocità bassa quindi aumentare la velocità e continuare a lavorare fino a che non si ottiene una crema spumosa.
Per la pdz di copertura guardare QUI
N.B. la pdz vi consiglio di farla a mano, ho provato sia con la planetaria che con il bimby ed, entrambe le volte, l' ho buttata. Non ci vuole niente a farla a mano ed è uno spettacolo.
Per i fiori ho usato gum paste
Per sorreggere il peso del secondo piano ho usato 5 pioli. Fra secondo e terzo piano non ho messo niente perchè il terzo piano è una dummy cake alta cm 10.
Gli altri due piani sono alti cm 10, ma cm 5 sono di torta e cm 5 di dummy cake


Se desiderate essere sempre aggiornati sulle mie ricette seguitemi 
sulla mia pagina facebook