lunedì 20 giugno 2011

MARMELLATA DI CIPOLLE DI TROPEA

marmellata di cipolle

caro blog, questa ricetta, copiata spudoratamente da cookaround, a firma orsy sarà l' ultima perchè poi mi trasferisco al mare e lì, non c'è posto per il pc.
l' ho realizzata ed anche assaggiata; è indicata per tutti coloro che amano il gusto agrodolce, adagiata su pane abbrustolito ed accompagnata da pecorino semi stagionato 



ingredienti

1 kg di cipolle di Tropea (peso netto dopo mondate)
2 dl di aceto di mele o di vino (che sia buono e di sapore deciso)
4 foglie di alloro
500 g di zucchero
2 cucchiaini colmi di sale

Tagliate le cipolle a fettine di 2 mm e dividetele a metà, in modo da non avere ‘fili’ troppo lunghi. Mettetele in una pentola sufficientemente capace (almeno da 4 litri) d’acciaio o altro materiale ma non di alluminio che non va d’accordo con l’aceto. Unite alloro, aceto e sale, mescolate, mettete il coperchio per evitare il diffondersi invasivo del profumo, lasciate macerare per 3 ore. Possono essere anche 4 ma meglio non meno di 3. Adesso aggiungete lo zucchero, mescolate, e dimenticatevene per 4-5 ore. A questo punto vedrete che si è raccolto molto liquido di vegetazione.Fate cuocere, sempre a buon calore, per 35-40 minuti, mescolando ogni tanto. La marmellata risulterà ancora piuttosto fluida: giusto così. Versatela, bollentissima, nei barattoli riempiendoli fino a 1 cm dal bordo, chiudeteli bene, subito, e rovesciateli lasciandoli così fino a che saranno solo tiepidi. Rimetteteli dritti e riponeteli.
Io l' ho realizzata con il bimby facendo cuocere per 40 min. a temperatura varoma e vel. 2



La buona riuscita dipende in grandissima parte dalla qualità delle cipolle: quelle di Tropea (rosse, di forma oblunga) o almeno simil-Tropea sono perfette. Altre cipolle rosse possono essere troppo acquose – e i tempi di cottura cambiano - o avere un sapore troppo forte.

Ciao blog ci rivediamo a settembre, se Dio vuole!