lunedì 9 gennaio 2017

STRUDEL DI MELE


Se dico Trentino cosa vi viene in mente?
Il mio pensiero va subito alle mele ed allo strudel.
Era un po' che ci pensavo ed oggi, complice un pomeriggio freddo,
ho deciso di prepararlo.
La ricetta l'ho presa da una vecchia dispensa di Intimità del 1972  
Io l'ho trovato buonissimo, per questo, ve lo propongo.

INGREDIENTI PER LA PASTA:

g 250 di farina 00 (Io ho usato quella per dolci)
1 uovo
g 50 di burro
5/6 cucchiai di acqua tiepida
un pizzico di sale

INGREDIENTI PER IL RIPIENO:

4 mele possibilmente renette, ma anche le golden vanno bene
g 100 di zucchero semolato
g 100 di uvetta passa ammorbidita in acqua tiepida
g 40 di pinoli
1 cucchiaino di cannella in polvere
g 50 di burro
buccia di limone grattugiata
pane grattugiato q.b.

Mescolare la farina con il sale e disporla a fontana sulla spianatoia.
Versare al centro l'acqua, il burro ammorbidito e l'uovo.
Impastare con energia,  battendo la pasta più volte sul tavolo per renderla elastica.
Fare una palla e mettere a riposare sotto una coppa per 30 minuti.
Nel frattempo insaporire lo zucchero semolato con la cannella e la buccia di limone grattugiata. Affettare finemente le mele e condirle con del succo di limone per evitare che anneriscano.
Stendere la pasta con il mattarello in una sfoglia sottile, passando le dita sotto la pasta esse saranno visibili.
Spennellare la sfoglia con il burro fuso, distribuire quindi il pan grattato, le mele, lo zucchero condito, l'uvetta e i pinoli lasciando ai bordi circa 2 cm di pasta scoperta.
Arrotolare lo strudel su stesso, chiudendo lo bene ai bordi per evitare fuoriuscite.
Disporre sulla leccarda rivestita di carta forno e spennellare abbondantemente con il burro fuso.
Cuocere in forno statico preriscaldato a 200 gradi centigradi per 40 minuti.
Cospargere di zucchero a velo bucaneve e servire.